Remake di ‘Carosello’ grazie agli ospiti del Sodalizio di San Martino

13

Remake di ‘Carosello’ grazie agli ospiti del Sodalizio di San Martino. Guidati dall’équipe animazione della cooperativa Nuova Dimensione, i ‘nonni’ ha sfoggiato tutto il loro talento nei panni di attori e cantanti, per rivivere i ricorsi legati alla storica trasmissione TV

Il 3 febbraio del 1957 è una data storica per l’Italia: va in onda la prima puntata del Carosello. Inizialmente doveva essere solo un contenitore pubblicitario televisivo, poi finì per diventare un patrimonio ed un pezzo importante della storia del costume italiano.

Al Carosello e ai sabati sera trascorsi davanti alla TV si è ispirato lo Spettacolo musicale ideato e realizzato dal laboratorio teatro e dal Coro del Sodalizio  San Martino guidato dall’équipe animazione della cooperativa Nuova Dimensione. Testi e sceneggiatura sono stati ispirati proprio dai ricordi degli ospiti.

Lo spettacolo è andato in scena presso il Piccolo Teatro di San Martino lo scorso 16 ottobre. Un appuntamento, questo, ormai consolidato negli anni, grazie al quale ospiti ed animatori portano in scena il frutto del lavoro svolto nei laboratori teatrali e del Coro nel corso dell’anno.

Davanti ad un nutrito pubblico, gli ospiti del Sodalizio hanno mostrato tutto il loro talento e la loro capacità di vestire gli insoliti panni di attori e cantanti, riproducendo scenette comiche e divertenti, proponendo jingle famosi come quello di Mariarosa nella pubblicità dell’olio Bertolli o facendo rivivere personaggi animati come Calimero e Topo Gigio.

Il risultato, particolarmente gradito agli spettatori presenti, è stato un mix di risate, divertimento e, perché no, un tocco di malinconia.

Sicuramente l’idea di portare a teatro il Carosello ha fatto rivivere la stessa dimensione aggregativa che la televisione degli anni Sessanta aveva.

Rientra tra gli obiettivi dei laboratori portati avanti dall’équipe animazione di Nuova Dimensione, quello di lavorare sui ricordi e la memoria per rendere gli ospiti protagonisti non solo sulla scena, ma anche e soprattutto nel percorso di realizzazione dello spettacolo stesso.