Lettera alle educatrici di nostro figlio

245

Riceviamo e pubblichiamo: 

Lettera alle educatrici di nostro figlio

“ … abbiamo appena letto, emozionandoci, il diario di nostro figlio che ci avete regalato …

Tra le righe, leggiamo il lavoro attento che avete fatto e fate con lui; intravediamo il vostro lavoro, per qualcuno forse apparentemente banale o semplicemente simpatico, di descrivere la quotidianità di un bimbo, chicchessia, a cui un genitore, visti gli impegni, visti i contesti, non riesce a partecipare.

La descrizione semplice, attenta e didattica, ci ha fatto vedere con le lacrime agli occhi nostro figlio nei momenti in cui non posso esserci.

Il vostro lavoro è importante…ora, più di prima, sappiamo che lui è in buone mani.

Non abbiamo mai avuto dubbi, sin dal giorno della presentazione, che il nostro bimbo sarebbe stato al centro del vostro operato. Sono bastate poche parole, qualche sorriso, l’ambiente, per essere certi che sarebbe stato il posto giusto. Non è mai banale ciò che è fatto con il cuore.

Perdonate se ci siamo dilungati nello scrivere.

Ci tenevamo ad esternare la nostra gratitudine.

Buone vacanze.”

Un papà e una mamma